FISHING – SERRANIDI A JIG E INCHIKU

FISHING ATTITUDE - perchia

Gli splendidi colori di una perchia “gigante”

Se c’è un pesce tra i più bistrattati dei nostri mari questo è sicuramente la povera perchia o sciarrano (Serranus Cabrilla) che dir si voglia. Eppure il nostro piccolo pesce è un serranide a tutti gli effetti, la stessa famiglia delle cernie tanto per intenderci chiaramente. Lo conoscono assai bene gli appassionati di canna da natante per la sua caratteristica di mordere voracemente le esche dedicate a prede più pregiate e hanno cominciato a conoscerlo anche gli appassionati di pesca in verticale. Non sono affatto rari i casi in cui infatti una perchia di una decina di cm addenta l’assist hook di jigs metallici lunghi oltre 20-30 cm e soprattutto gli inchiku che sono degli autentici perchia-killer. Del resto il nostro amico è un serranide a tutti gli effetti e può aprire a dismisura il suo apparato boccale riuscendo nell’impresa davvero ardua di abboccare ad artificiali lunghi complessivamente tre volte la sua lunghezza totale. Comunissimo su ogni tipologia di fondale, ad eccezione di sabbia e fango, è stato anche per anni, quando ecoscandaglio e GPS non esistevano, l’unico indicatore certo che stavamo pescando su fondali rocciosi o duri in genere e la sua cattura era salutata spesso con speranza in attesa di prede più qualificate.
Quando giovanissimo iniziai la pesca dalla barca imparai dai grandi anche ad apprezzarlo in cucina, soprattutto insemolato e fritto in olio di oliva extravergine, ma erano tempi in cui non si buttava nulla…
In questi ultimi anni ho scoperto un vero hot spot di perchie “giganti”.
Ogni fine estate inizio autunno, in vista della riproduzione, esemplari di femmine ovate da 35-40 cm l’una si radunano in una zona rocciosa molto circoscritta ad una cinquantina di metri di fondo e abboccano solo ai Tenya con gambero tiger.
Vista la taglia inusitata e la situazione ambientale ne prendo poche, ma dovreste sentire che mini bottarga… E non sogghignate per favore!

testo e foto Alfio Elio Quattrocchi