AL CUSTOM AL19 – CARBON TECH

“Ciao Lou, dobbiamo partire con la progettazione di un fisherman 30 ft ad alta tecnologia, ma deve essere lungo… 19 ft!! Mettiti al lavoro, vogliamo presentarlo entro quest’anno…”.
 Lou Codega (l’architetto navale americano padre di molti dei fisherman protagonisti del mercato USA) collabora ormai da anni con l’italianissimo cantiere AL Custom e nel tempo si è abituato a lavorare su progetti border line.

fisherman AL CUSTOM AL19 e JAguar XF-S

AL CUSTOM AL19 (e) fuoriserie Jaguar XF-S

Ma questa volta non è stato facile sintonizzarsi sulle rigidissime specifiche dettate da Andrea Lia: uno sport fisherman di 19 ft in cui l’alta tecnologia (progettuale e costruttiva) sia la protagonista assoluta. E allora, dopo un’attenta progettazione al computer, ecco il ricorso intensivo alla fibra di carbonio, materiale che caratterizzerà la maggior parte dei componenti sia dello scafo che delle sovrastrutture.

AL CUSTOM AL19 con il T-top

AL CUSTOM AL19 nella versione con T-top

Fisherman AL CUSTOM AL19

AL CUSTOM AL19 – rendering

Il tutto per ottenere prestazioni che sono futuristiche per un mercato, quello dei fisherman, incredibilmente a lenta evoluzione tecnologica, ma attualissime per i prodotti made in AL Custom. Insomma, un fisherman cattivissimo, ridotto solo nelle dimensioni, motorizzato partendo dai 40 per arrivare ai 90 cavalli, per una navigazione che lo porterà ben oltre i 30 nodi, con consumi (a velocità di crociera) fra gli 8 e i 15 litri/ora. Il confronto, in termini di riduzione di potenza e consumi (quindi anche di inquinamento), è impietoso per la concorrenza e si attesta nell’ordine di quasi il 50%. Ancora una volta, la scelta strategica di impostare la produzione sull’uso del carbonio si dimostra dunque vincente: ma per gli standard AL Custom questo non è sufficiente. E allora ecco (direttamente dal mercato americano grazie a rapporti con fornitori di alto profilo) gli accessori tecnologici e lussuosi che andranno ad impreziosire il nuovo nato: i tubi di pregiatissimo alluminio preanodizzato, i volanti in acciaio 316 dotati di pomello “power knob” e lucidati a specchio, l’intero impianto elettrico accuratamente cablato in canaline chiuse e servito da interruttori automatici magnetotermici stagni, le viti (tutte le viti!) rigorosamente in acciaio A4 made in Germany, per uno standard qualitativo mai sfiorato su questo tipo di imbarcazione. Ma esisteva sul mercato “questo tipo di imbarcazione”?
Da ottobre l’AL19 si presenterà agli appassionati a caccia di forti emozioni con motorizzazione Suzuki 40 cv, quindi perfetto per i non patentati, e 90 cv. Di alto livello le dotazioni di serie, quali una vasca del vivo a portata regolabile, serbatoio acqua dolce con autoclave, cuscineria a cellula chiusa, gavoni serviti da portelli in alluminio stagni con pistoni idraulici, leaning post in alluminio, una dozzina di portacanne.
I flaps elettrici Lenco e la guida idraulica Seastar (accessori identici a quelli che sono di serie sull’AL21) saranno ad appannaggio della sola motorizzazione superiore.

Maggiori informazioni su www.alcustom.it